PROTAGONISTI E TEMI
DEDICATO A RAY

Il 39° Festival Internazionale dell’Aquilone è dedicato a Ray Bethell, leggenda del Multiple Kite Flying, e amatissimo protagonista di ARTEVENTO per molte sue edizioni. Osannato come un vero mito dal pubblico che l’ha visto esibirsi dal 2001 sulla spiaggia di Cervia, Ray è scomparso nella sua Vancouver il 18 Dicembre scorso all’età di 90 anni, lasciando un vuoto incolmabile nella comunità mondiale degli aquilonisti e nel cuore dei suoi fan.

A Ray Bethell, vincitore di 11 guinness dei primati, superstar dell’aquilonismo acrobatico per 40 anni, protagonista di un video dell’American Sport Illustrated Magazine e di un documentario vincitore nel 2005 del Tribeca Film Festival di New York… al grande campione, ma anche e soprattutto all’uomo e all’amico, al big daddy della world kite community ARTEVENTO dedica una serata speciale ambientata in Piazza Garibaldi a Cervia ed intitolata Romancing the Wind. In programma il 21 Aprile la serata prevede la tradizionale Cerimonia delle Bandiere e il servizio filatelico temporaneo di Poste Italiane attivato in loco per eseguire il 1°annullo postale di ARTEVENTO 2019.

Special Guest: Connor Doran (USA)

Giovane studente affetto da epilessia, avvicinatosi all’aquilonismo come terapia rilassante per alleviare l’ansia causata da questa malattia, Connor Doran deve la sua fama internazionale ad America’s Got Talent, cui ha partecipato nel 2011 classificandosi fra i 12 finalisti della 5° edizione, proprio con una performance di volo acrobatico indoor con il suo aquilone 4 cavi. Nativo di Bend nello Stato dell’Oregon, Connor ha tradotto l’attenzione mediatica velocemente acquisita grazie al celebre programma televisivo in un prezioso strumento per attirare l’attenzione sulla sua malattia, partecipando come testimonial a convegni tematici e contribuendo a diffondere informazioni al grande pubblico e a favorire campagne di raccolta fondi per la ricerca anche grazie alla sua partecipazione a numerosi eventi aquilonistici. Testimonial per l’occasione della Chelsea Hutchinson Foundation e accolto a Cervia con il patrocinio di LICE Lega Italiana Contro l’Epilessia, Connor partecipa per la prima volta al festival insieme all’inseparabile mamma Amy, pilota acrobatica lei stessa e protagonista di una celebre performance che la vede da anni intrattenere il pubblico degli eventi aquilonistici internazionali nei panni del personaggio di Charlie Chaplin Charlot.

12_CHELSEA-HUTCHINSON-FOUNDATION
24-LICE
Special Guest: Connor Doran (USA)

Giovane studente affetto da epilessia, avvicinatosi all’aquilonismo come terapia rilassante per alleviare l’ansia causata da questa malattia, Connor Doran deve la sua fama internazionale ad America’s Got Talent, cui ha partecipato nel 2011 classificandosi fra i 12 finalisti della 5° edizione, proprio con una performance di volo acrobatico indoor con il suo aquilone 4 cavi. Nativo di Bend nello Stato dell’Oregon, Connor ha tradotto l’attenzione mediatica velocemente acquisita grazie al celebre programma televisivo in un prezioso strumento per attirare l’attenzione sulla sua malattia, partecipando come testimonial a convegni tematici e contribuendo a diffondere informazioni al grande pubblico e a favorire campagne di raccolta fondi per la ricerca anche grazie alla sua partecipazione a numerosi eventi aquilonistici. Testimonial per l’occasione della Chelsea Hutchinson Foundation e accolto a Cervia con il patrocinio di LICE Lega Italiana Contro l’Epilessia, Connor partecipa per la prima volta al festival insieme all’inseparabile mamma Amy, pilota acrobatica lei stessa e protagonista di una celebre performance che la vede da anni intrattenere il pubblico degli eventi aquilonistici internazionali nei panni del personaggio di Charlie Chaplin Charlot.

12_CHELSEA-HUTCHINSON-FOUNDATION
24-LICE
Il Paese Ospite d’Onore: Vietnam | Città di Hanoi

Con 200 artisti invitati da 40 Paesi, protagonisti del programma ufficiale cui fa da corollario un meeting di appassionati partecipanti spontanei che fa lievitare il numero delle nazioni “in volo” sulla spiaggia di Cervia, il Festival Internazionale dell’Aquilone è naturalmente un festival delle culture che celebra l’unità nella diversità nel nome della pace e della fratellanza fra i popoli. Rinnovando la tradizione del Paese Ospite d’Onore che adotta l’aquilone come pretesto per avvicinarsi alla cultura di paesi lontani anche attraverso rappresentazioni di teatro danza e musicali, ARTEVENTO intraprende un percorso di scambio interculturale con il Vietnam, e con la collaborazione dell’Associazione Italia Vietnam Ponte Tra Culture, e il patrocinio dell’Ambasciata del Vietnam in Italia ha il piacere di presentare la Città di Hanoi come Ospite d’Onore della 39° edizione.

 

Insieme al corpo di ballo e all’ensemble di musica tradizionale diretto dall’artista Nguyen Thuy Mui, Direttrice del Teatro di Cheo, il team di aquilonisti del Vietnam Kite Heritage Conservation Centre, sotto la tutela del The Cultural Heritage Association Of Vietnam, presenta a Cervia la magia dell’aquilone sonoro Caï Sao.

Il Paese Ospite d’Onore: Vietnam | Città di Hanoi

Con 200 artisti invitati da 40 Paesi, protagonisti del programma ufficiale cui fa da corollario un meeting di appassionati partecipanti spontanei che fa lievitare il numero delle nazioni “in volo” sulla spiaggia di Cervia, il Festival Internazionale dell’Aquilone è naturalmente un festival delle culture che celebra l’unità nella diversità nel nome della pace e della fratellanza fra i popoli. Rinnovando la tradizione del Paese Ospite d’Onore che adotta l’aquilone come pretesto per avvicinarsi alla cultura di paesi lontani anche attraverso rappresentazioni di teatro danza e musicali, ARTEVENTO intraprende un percorso di scambio interculturale con il Vietnam, e con la collaborazione dell’Associazione Italia Vietnam Ponte Tra Culture, e il patrocinio dell’Ambasciata del Vietnam in Italia ha il piacere di presentare la Città di Hanoi come Ospite d’Onore della 39° edizione.

 

Insieme al corpo di ballo e all’ensemble di musica tradizionale diretto dall’artista Nguyen Thuy Mui, Direttrice del Teatro di Cheo, il team di aquilonisti del Vietnam Kite Heritage Conservation Centre, sotto la tutela del The Cultural Heritage Association Of Vietnam, presenta a Cervia la magia dell’aquilone sonoro Caï Sao.

ARTEVENTO 2019 celebra il 120° anniversario dell’aquilone dei Fratelli Wright

1899-2019: il festival celebra il 120° anniversario dello storico aquilone dal quale Orville e Wilbur Wright presero le mosse per lo studio del biplano motorizzato che avrebbe cambiato la storia dell’umanità, decollando dalle colline di Kitty Hawk, in North Carolina, nel 1903. Frutto di un’intuizione casuale dei due geniali fratelli ed andato distrutto durante un trasloco, l’aquilone sperimentale dei Wright è sopravvissuto alla storia solo attraverso un disegno eseguito da Orville che ha permesso oggi ad Andrea Casalboni, ospite del 39°Festival Internazionale dell’Aquilone, di realizzare l’unica riproduzione esistente in Europa. Il giorno 22 Aprile il volo della preziosa riproduzione aprirà le celebrazioni dell’importante anniversario, accompagnato da un approfondimento dell’autore e storicizzato da un annullo postale dedicato, eseguito da Filatelia Poste Italiane presso la Reception Artevento.

 

Storico dell’aquilone, autore di fedeli riproduzioni realizzate su commissione anche per progetti cinematografici di prestigio, come il film “Cantando dietro i paraventi” per la regia di Ermanno Olmi (2002), Andrea Casalboni è uno dei maggiori esperti di Kite Aerial Phography e curatore per ARTEVENTO della mostra “Storia della fotografia aerea con aquiloni” ospitata nel Villaggio del Festival, all’interno della Fiera del Vento.

ARTEVENTO 2019 celebra il 120° anniversario dell’aquilone dei Fratelli Wright

1899-2019: il festival celebra il 120° anniversario dello storico aquilone dal quale Orville e Wilbur Wright presero le mosse per lo studio del biplano motorizzato che avrebbe cambiato la storia dell’umanità, decollando dalle colline di Kitty Hawk, in North Carolina, nel 1903. Frutto di un’intuizione casuale dei due geniali fratelli ed andato distrutto durante un trasloco, l’aquilone sperimentale dei Wright è sopravvissuto alla storia solo attraverso un disegno eseguito da Orville che ha permesso oggi ad Andrea Casalboni, ospite del 39°Festival Internazionale dell’Aquilone, di realizzare l’unica riproduzione esistente in Europa. Il giorno 22 Aprile il volo della preziosa riproduzione aprirà le celebrazioni dell’importante anniversario, accompagnato da un approfondimento dell’autore e storicizzato da un annullo postale dedicato, eseguito da Filatelia Poste Italiane presso la Reception Artevento.

 

Storico dell’aquilone, autore di fedeli riproduzioni realizzate su commissione anche per progetti cinematografici di prestigio, come il film “Cantando dietro i paraventi” per la regia di Ermanno Olmi (2002), Andrea Casalboni è uno dei maggiori esperti di Kite Aerial Phography e curatore per ARTEVENTO della mostra “Storia della fotografia aerea con aquiloni” ospitata nel Villaggio del Festival, all’interno della Fiera del Vento.

George Peters & Melanie Walker (USA)

Protagonista della rassegna Artisti fra Cielo e Terra la coppia d’oro dell’aquilonismo internazionale reinterpreta spazi iconici legati da un fil rouge al Festival Internazionale dell’Aquilone, esplorando a tutto tondo il concetto stesso di wind art.

 

Aquiloni, installazioni eoliche, grafica e fotografia sono i protagonisti di un seducente percorso che abita il luogo simbolo della Città di Cervia e le imponenti navate secentesche del Magazzino del Sale – culla metaforica del festival e suo spazio espositivo stabile fin dal 1982 – mentre una delle poesie più celebri del panorama letterario italiano, “L’aquilone”, diviene trait union con il luogo del secondo intervento, il Parco Poesia Pascoli, a San Mauro (FC) che ospita per l’occasione l’installazione “Eolian Light”.

Campionato italiano di volo acrobatico STACK – Cervia Cup 2019

Affiliata tramite ASI al CONI e partner di ARTEVENTO, da anni STACK Italia si adopera per favorire la diffusione delle attività sportive connesse alla pratica dell’aquilonismo e, per questo motivo, torna al Festival Internazionale dell’Aquilone come organizzatrice di Cervia Cup 2019.

In programma il 26, 27 e 28 Aprile nell’area di volo STACK, l’avvincente competizione di volo acrobatico prevede la partecipazione di piloti internazionali a confronto nelle categorie 2 cavi e 4 cavi e nelle modalità di volo in singolo, coppia e team: giudicati per la precisione dell’esecuzione delle figure previste, per l’originalità delle coreografie dei balletti e l’abilità nel free style, i piloti possono iscriversi alle gare nelle tre categorie novice, experienced e masters.

logo-stack
Campionato italiano di volo acrobatico STACK – Cervia Cup 2019

Affiliata tramite ASI al CONI e partner di ARTEVENTO, da anni STACK Italia si adopera per favorire la diffusione delle attività sportive connesse alla pratica dell’aquilonismo e, per questo motivo, torna al Festival Internazionale dell’Aquilone come organizzatrice di Cervia Cup 2019.

In programma il 26, 27 e 28 Aprile nell’area di volo STACK, l’avvincente competizione di volo acrobatico prevede la partecipazione di piloti internazionali a confronto nelle categorie 2 cavi e 4 cavi e nelle modalità di volo in singolo, coppia e team: giudicati per la precisione dell’esecuzione delle figure previste, per l’originalità delle coreografie dei balletti e l’abilità nel free style, i piloti possono iscriversi alle gare nelle tre categorie novice, experienced e masters.

logo-stack