2012

Il 32° festival, dedicato a Lucio Dalla e Tonino Guerra, scomparsi entrambi un mese prima, ed entrambi destinatari in passato del premio speciale per meriti di volo (1985 e 1986), decide di omaggiare nuovamente l’Oriente e sceglie l’INDIA come paese ospite d’onore. Oltre a Stafford Wallace, che da anni rappresenta a Cervia la tradizione del combattimento con aquiloni “patang”, infatti, ARTEVENTO 2012 ospita, per la prima volta, gli straordinari artisti di Team Mangalore dalla regione del Karnataka.

 

 

 

Oltre a presentare il volo di aquiloni che rileggono, in chiave moderna e con materiali tecnici, la tradizione mitologica indiana, Prashanth, Dinesh, Nithin e Sarvesh, si esibiscono, come vuole la tradizione del festival, in suggestive performance di teatro danza.

 

 

Nello stesso anno – che propone come nuova attrazione nel villaggio del festival le straordinarie air sculptures dell’inglese Pete Hamilton, e, come gradito ritorno, quello del connazionale Carl Robertshaw, designer e campione del mondo di volo acrobatico – ARTEVENTO conferisce il premio speciale per meriti di volo ai ragazzi del Laboratorio delle Meraviglie della Scuola Media di Marzabotto, per aver delicatamente ricordato l’eccidio di Monte Sole e le vittime della resistenza attraverso una poetica installazione sulla spiaggia del festival.

 

 

 

 

Nelle foto: gli aquiloni e lo spettacolo di danza etnica della delegazione indiana, ospite d’onore di ARTEVENTO 2012.