2008

ARTEVENTO si trasferisce nuovamente sulla spiaggia di Riviera dei Pini a Tagliata di Cervia, ed accoglie per la prima volta, come ospiti d’onore della 28a edizione, 24 giovani del gruppo neozelandese Ki-O-Rahi-Akatonga-Iho, ambasciatori della cultura MAORI nel Mondo.

 

 

Al festival si destreggiano nel volo di tradizionali aquiloni maori, contagiano il pubblico con l’energia dell’Haka e si esibiscono in giochi di squadra connessi con il volo, ma il momento più toccante della loro permanenza si consuma il 29 Aprile fra le lapidi del Cimitero di Guerra di S. Egidio (FC), dove Claudio Capelli li accompagna in visita ai sepolcri degli 11 soldati del 28° Battaglione Maori caduti sulla costa adriatica nel Settembre del 1944 durante l’avanzata del fronte.

 

Il fatto che uno degli scontri più cruenti della campagna di liberazione (secondo la ricostruzione del giornalista cesenate Gabriele Papi, promotore dell’iniziativa) abbia avuto luogo proprio sulla stessa spiaggia di Tagliata scelta come location del Festival Internazionale dell’Aquilone, giustifica il grande trasporto emotivo che accompagna la partecipazione del gruppo maori all’evento.
Nello stesso anno la compagnia canadese Theatre Ciel Ouvert di Montreal presenta al Festival lo spettacolo “La macchina volante” ideato e interpretato da Vania Beaubien.

 

 

 

 

Nelle foto, dall’alto: i Maori, Ospiti d’Onore di ARTEVENTO 2008 e due interventi del Theatre Ciel Ouvert di Montreal.