Register
Home Il Festival Il Programma Info Utili Gallery Contatti


 

24.04.2014 08:00 -182 Days

 

 

Il Festival Internazionale dell'Aquilone di Cervia è organizzato dal pittore cesenate Claudio Capelli, che lo creò nel 1981, e dalla figliaCaterina, designer e illustratrice. Con la testa fra le nuvole per indole e passione, i due sono l'anima pulsante di ARTEVENTO, realtà che si dedica all'incremento e alla divulgazione della cultura dell'aquilone attraverso l'organizzazione di festival, installazioni, workshop, mostre ed itinerari tematici.

 

Oltre ad occuparsi del Festival Internazionale dell'Aquilone, e di progetti ad hoc per enti pubblici o privati, ARTEVENTO è impegnato dal 2005 nell'organizzazione del Festival Internazionale "Andalo vola - aquiloni dal mondo" e dal 2000 nella realizzazione insieme al grande fotografo Hans Silvester del reportage "La terra legata a un filo", che ha già visto immortalati negli splendidi scenari del paesaggio italiano gli aquiloni di Philippe Cottanceau, Anna Rubin, Robert Trepanier e dello stesso Capelli.

 

Esperto aquilonista ancor prima che organizzatore del Festival Internazionale di Cervia, Claudio Capelli coniuga da decenni il talento diprogettista di modelli originali al ruolo di pioniere, insieme a Steve Brockett, Michel Gressier, Robert Trepanier, Kisa e Anke Sauer di quel settore dell'arte eolica che individua proprio negli aquiloni un supporto ideale all'espressione pittorica.

Oltre a far parte della European Air Gallery (UK), della Drachen Foundation di Seattle (U.S.A.) e di molte collezioni private, i suoi aquiloni dipinti sono esposti al Nihonbashi Kite Museum di Tokio e nel Settembre 2010 sono stati protagonisti di una mostra dal titolo "Claudio Capelli - Les oevres cerf-volant" che la città di Dieppe ha voluto dedicargli in occasione del 16° Festival International de cerf-volant.

D'altro canto, fra i modelli originali che testimoniano il ruolo di Capelli come innovativo progettista meritano una menzione particolare il "Marco Polo", cellulare con vele oblique e incrociate, vincitore del premio della giuria al Festival Internazionale dell'Aquilone di Weifang (Cina) nel 1987; gli acrobatici steccati Sibilo e Bombus (prodotto da Wolkenstürmer) caratterizzati dal volo perfettamente silenzioso grazie alla vela sviluppata dall'estradosso del profilo alare; l'Eurobaleno, ispirato alla "Bol" di Michel Gressier, ma caratterizzato dal volo ascensionale e non rotatorio e dunque così innovativo, per il fatto di rappresentare il passaggio da manica a vento ad aquilone vero e proprio, da meritare un articolo intero sulla rivista americana Kiteline; e soprattutto l'"Angelino", gonfiabile che si distingue dalla maggior parte dei suoi simili per il fatto di poter volare senza l'ausilio di un aquilone "pilota". Ribattezzato in tutto il mondo "Cherub", questo aquilone soft, che sintetizza la creatività poliedrica di Claudio Capelli come innovativo progettista e talentuoso disegnatore insieme, è prodotto e venduto dalla Peter Lynn International.

 

Poco più che coetanea del Festival Internazionale dell'Aquilone, Caterina Capelli è cresciuta respirandone l'aria e riconoscendo negli straordinari artisti che da sempre ne fanno parte, la sua colorata famiglia elettiva. Naturalmente incline alla creatività, essa ha scelto di percorrere nella vita solo le strade che le permettessero di poter continuare a mantenere viva, incrementandola con nuova energia, la creatura del padre. I passati studi filosofici e il lavoro di designer, fondendosi armoniosamente con la grande passione ereditata, le hanno permesso infatti di poter dedicare una buona parte del suo tempo, oltre che a ricerche legate alla storia e alle culture dell'aquilone nel Mondo, proprio all'organizzazione del Festival Internazionale di Cervia, di cui è regista oltre che curatrice dell'immagine.  

   

 

 

 

I fotografi del Festival
Sostieni il festival
Copyright © 2014. Festival internazionale Aquilone.